Aggiornato il

25/11/2010

Texto en Castellano

English text

Texte en Franšais

La 2a edizione di Patagonia & Tierra del Fuego Nautical Guide Ŕ in vendita nelle migliori librerie nautiche     ***     La 2a edizione di Patagonia & Tierra del Fuego Nautical Guide Ŕ in vendita nelle migliori librerie nautiche     ***     La 2a edizione di Patagonia & Tierra del Fuego Nautical Guide Ŕ in vendita nelle migliori librerie nautiche

 

 

PATAGONIA & TIERRA DEL FUEGO

NAUTICAL GUIDE

Costa Cilena e Argentina

da Valdivia a Mar del Plata incluso

Isla de los Estados e Cabo de Hornos

 

Mariolina Rolfo e Giorgio Ardrizzi

EDITRICE INCONTRI NAUTICI

 2007 - ISBN: 88-85986-34-X  Testo in Inglese

2a Edizione

 

Lungo le 2.400 miglia di costa che dividono Valdivia (Cile) da Mar de Plata (Argentina), migliaia di isole, canali, fiordi, ghiacciai, fiumi e insenature sembrano creati per appagare il desiderio di scoperta di navigatori curiosi!

Sono numerosi i luoghi i cui nomi sono ormai entrati nella leggenda: Cape Horn, Tierra del Fuego, Patagonia, Magellan Strait, PenÝnsula Valdes, Le Maire Strait. Tra i grandi navigatori che nel corso dei secoli hanno bagnato la prua delle loro imbarcazioni in queste acque ricordiamo: Fernando Magallanes, Francis Drake, James Cook, Louis Antoine de Bougainville, Robert Fitz Roy, Charles Darwin, Joshua Slocum, Vito Dumas, Peter Blake.

Paesaggi dalla bellezza sconcertante, incorniciati dalla grandiositÓ della Cordillera delle Ande sono la costante di questo viaggio. Quello che pi¨ colpisce nella navigazione lungo queste coste Ŕ la varietÓ dei luoghi, la natura rimasta incontaminata dal tempo in cui i primi scopritori la videro, gli innumerevoli animali che la popolano e la sua gente che, forgiata dalla solitudine della vastitÓ patagonica e dalla durezza del clima, ha saputo sviluppare un grande senso della solidarietÓ.

La triste fama dei venti della Patagonia e delle tempeste di Cape Horn, creatasi nei secoli scorsi durante la grande epopea della vela, non ha certo incoraggiato i piccoli yacht a navigare in queste acque. Tuttavia nell'ultimo decennio sempre pi¨ equipaggi, stufi della monotonia e del calore tropicale, hanno coraggiosamente puntato la prua a Sud.

La conoscenza dei fenomeni atmosferici, legata alla soliditÓ dei materiali impiegati nella costruzione delle moderne imbarcazioni, ha accresciuto la fiducia permettendo loro di affrontare con maggior serenitÓ questi mari considerati tra i pi¨ difficili al mondo.

Che queste acque siano sempre pi¨ frequentate lo dimostrano le cifre: dal 1902 al 1970 solamente una ventina di yacht ha visitato queste coste, mentre dal 1970 al 2000 sono stati oltre 700.

Lo scopo primario di questa guida Ŕ di documentare nel modo pi¨ approfondito possibile le 2.400 miglia di costa offrendo, nei limiti del possibile, tutte le informazioni necessarie a una navigazione sicura.

La guida Ŕ stata sostanzialmente divisa in due parti.

La prima Ŕ dedicata ad argomenti di carattere generale, tra cui storia, antichi abitanti, flora, fauna, geologia.

La seconda parte, prettamente nautica, Ŕ stata compilata grazie all'esperienza accumulata durante undici anni di intensa navigazione in queste acque. Gli autori hanno sperimentato e selezionato personalmente oltre 400 ancoraggi, documentati accuratamente con schede e disegni contenenti i dati salienti per la sicurezza della navigazione. Informazioni meteorologiche, frequenze radio, consigli sulla preparazione della barca, sulle leggi e normative, sugli usi e costumi del Cile e dell'Argentina, oltre ad una ricca bibliografia, integrano questa parte nautica.

Corredano la guida:

- 433 schede di ancoraggi, baie e porti

- 449 cartine generali e dettagliate

- 148 disegni e foto antiche

-   93 foto a colori e 39 foto in bianco e nero.

- CD contenente i 7 capitoli della parte generale tradotti in italiano (154 pagine in formato PDF)

Se desiderate comprare la guida, per favore visitate le migliori librerie nautiche,

o ordinatela direttamente via Internet a Editrice Incontri Nautici www.bolina.it

o scrivete all'editore segreteria@bolina.it

Per qualsiasi altro dubbio o informazione tecnica, inviate un e-mail direttamente agli autori: